• 1922. Disegno tecnico della Guidovia in servizio al Santuario Santa Maria della Guardia

  • 1922. Autoguidovie deve il suo nome all'invenzione del suo fondatore Alberto Laviosa: la Guidovia

  • Autoguidovie oggi

LA NOSTRA STORIA

La storia di Autoguidovie inizia nel 1909 ed è legata alla visione del suo fondatore, l’ingegner Alberto Laviosa. Coraggio, preparazione tecnica, visione di futuro, imprenditorialità spirito imprenditoriale, unite al desiderio di interpretare in modo pionieristico le esigenze del trasporto collettivo, hanno caratterizzato oltre un secolo di storia di una società che oggi è fra i dieci più importanti player del Trasporto pubblico locale in Italia.

Nel 1922 Laviosa costruisce il primo prototipo di “guidovia”, una novità assoluta dal punto di vista progettuale e di efficienza. I successivi modelli, Littorina e Titina, sono talmente popolari da essere ricordate in alcune pooplari canzoni dell’epoca.

Alla fine del secondo conflitto mondiale, Autoguidovie è una società capace di interpretare i crescenti bisogni del territorio e gestire una rete capillare di tratte, operando in proprio o attraverso singoli contratti stipulati con gli Enti locali.

Il confronto e la collaborazione con importanti realtà internazionali sono la dimostrazione della volontà sviluppare il parco mezzi, l’organizzazione interna del gruppo e le strategie di sviluppo promosse dal presidente Camillo Ranza.

Gli Anni 2000 hanno visto l’acquisizioni di importanti tratte, Milano Sud-est e Nord con la vittoria di gare che riguardano i servizi di Firenze e Cremona. 

Nel 2012 il contratto di Joint Venture tra Ranza Spa e FS Spa per lo sviluppo congiunto delle rispettive controllate Autoguidovie e BUSITALIA iscrive Autoguidovie fra le eccellenze del trasporto pubblico locale privato su scala nazionale. Obiettivo è lo sviluppo e la valorizzare di entrambe le società BusItalia ed Autoguidovie attraverso la partecipazione congiunta alle gare per l’acquisizione di contratti di servizio di TPL su gomma e a gare per acquisizioni di società operanti negli stessi ambiti, e nella successiva gestione dei servizi acquisiti attraverso i soggetti (ATI, Consorzi, ecc.) che verranno di volta in volta costituiti anche con la eventuale partecipazione di soggetti terzi.

Da marzo 2015 Autoguidovie entra in partecipazione  in Dolomiti Bus, l’azienda che svolge il servizio di Tpl nel territorio della Provincia di Belluno, e assume la gestione e la nomina dell’Amministratore Delegato. Dolomitibus conta 220 dipendenti e circa 200 bus, un servizio per oltre 7 milioni di bus/km annui per quasi 10 milioni di passeggeri e un valore della produzione di oltre 27 milioni di euro.
 
Oggi Autoguidovie dispone di una flotta top di gamma, opera con tecnologie d’avanguardia nel campo della sostenibilità ambientale, attua una politica di responsabilità sociale che mette al centro le persone: anzitutto i clienti, ai quali offre elevati standard di servizio, e poi gli stessi lavoratori della società, ai quali sono destinati percorsi di formazione continua.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Per nascondere questo messaggio clicca qui